Ammmore Pastafariano al Comicon di Napoli

Dal 28 aprile al 1 maggio a Napoli, all’interno del Comicon presso la Mostra d’Oltremare, si sono svolte le Giornate dell’Ammmore Pastafariano. Lo stand della Chiesa Pastafariana Italiana era contrassegnato da un cuore rosso con scolapasta.

Il logo ufficiale delle Giornate dell’Ammmore Pastafariano

Il Comicon ha ospitato la ciurma dei pirati che rendono culto al Prodigioso Spaghetto Volante perché questi hanno scelto il fumetto e l’illustrazione come mezzo comunicativo elettivo. Non a caso, dunque, proprio un fantastico fumetto suggerisce come e perché diventare pastafariani: Il Tocco dello Spaghetto, edito da Beccogiallo (disponibile al saccheggio qui).

Ancora hai letto il fumetto più prodigioso che si sia mai visto? Clicca la copertina e saccheggiane una copia!

Lo stand è stato allestito come una piccola galleria d’arte, ma è stato vissuto quale luogo di culto. I curiosi e i visitatori interessati sono stati accolti in spirito, con la guida degli Otto Condimenti.

Pappessa Scialatiella Piccante I, Scardinali, Ministri di culto e pirati si sono alternati allo stand, felici di rispondere alle domande dei visitatori, di lasciare un ricordo delle splendide illustrazioni e di celebrare riti di pastezzo, pastrimonio, enorcismo e pennedizione.

Il nostro piratesco banchetto, carico carico d’Ammmore!

Cosa sono le Giornate dell’Ammmore Pastafariano? Cos’è l’Ammmore Pastafariano? L’Ammore Pastafariano è passione, sentimento, pratica quotidiana: sentimenti e pensieri che riconoscono infinite ricette. Le illustrazioni e le vignette in mostra hanno appunto raccontato le avventure spirituali di una religione originale, divertente, coraggiosa, che tutela la dimensione privata del sacro, ma promuove la laicità nella sfera pubblica.

Oltre agli Otto Condimenti illustrati da Duckbill (la selezione dei disegni è tratta dal Tocco dello Spaghetto), le tavole che narrano i contenuti della fede pastafariana sono state realizzate da Laura Monticelli: le tematiche sono diverse, tutte contraddistinte dall’ammmore per la libertà di scelta. Si rappresenta la famiglia tradizionale pastafariana, si chiede garanzia di applicazione della legge 194, si chiede la libertà dagli stereotipi di genere, si chiede “frittellanza” e vera integrazione culturale. Soprattutto si parla di laicità.

In occasione del Comicon la Chiesa Pastafariana Italiana ha presentato due eccezionali inediti.

Per Liberi verso il Vulcano, la campagna attraverso cui sono pianificate attività di divulgazione sul biotestamento e sull’eutanasia legale, Duckbill ha realizzato in esclusiva una serie illustrata con un tributo a Marco Cappato. L’anteprima è da considerarsi una bozza di progetto che la Chiesa Pastafariana intende sviluppare con le organizzazioni amiche, da sempre affiancate in questa battaglia.

Dietro al nostro simbolo sacro, il Liscafisso, si erge l’anteprima esclusiva del fumetto di Duckbill dedicato alla campagna Liberi Verso il Vulcano, per i diritti di fine vita.
Promettiamo che rivedrete queste tavole presto!

Il secondo inedito presentato in anteprima è firmato da Pierz. Con Un Porco in Pretura (leggilo e scaricalo in esclusiva dall’Osservatore Pastafariano), l’artista aderisce a Dioscotto, la campagna nazionale con la quale i pirati chiedono l’abolizione delle leggi contro la blasfemia in Italia e nel mondo. Il pdf del fumetto è scaricabile gratuitamente dal sito web della chiesa. La campagna Dioscotto, che ha attirato svariati media grazie ai manifesti di Hogre affissi in quartiere San Lorenzo a Roma, ha animato la giornata inaugurale con lo spettacolo di Daniele Fabbri che si è esibito al Kestè con Il timido Anticristo.

L’intera striscia “Un Porco in Pretura” di Pierz è già stata pubblicata sulle pagine dell’Osservatore Pastafariano! Mica te l’eri persa? Clicca sull’immagine, che aspetti?

Le Giornate dell’Ammmore Pastafariano possono ripetersi in qualsiasi momento dell’anno e in qualsiasi città. Tutto il materiale prodotto è a disposizione delle pannocchie che ne facciano richiesta, per riproporre la manifestazione presso proprie sedi.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail