Pastafarianesimo in bocconi 02 – Primo Condimento

I’d really rather you didn’t act like a sanctimonious,

holier-than-thou ass when describing my noodly goodness.

If some people don’t believe in me, that’s okay.

Really, I’m not that vain. Besides,

this isn’t about them so don’t change the subject.

(The Gospel of the Flying Spaghetti Monster)

Traduzioni

Il libro sacro del Prodigioso Spaghetto Volante

Chiesa Pastafariana Italiana

Per favore, non essere intollerante e spaccapalle quando parli della mia spaghettosa perfezione. Forse qualcuno non crede in Me? Okay, fa lo stesso. Nessun problema. Giuro. Non sono così spocchioso. E comunque non cambiare argomento: stavo parlando di quello che tu devi fare, non di quello che dovrebbero fare gli altri.

Io preferirei davvero che tu evitassi di comportarti come un asino bigotto «più-santo-di-te» quando descrivi la mia spaghettosa bontà. Se qualcuno non crede in Me, pace, nessun problema! Dico davvero, non sono mica così vanitoso. E poi non stiamo parlando di loro, quindi non cambiare argomento!

Interpretazione

Questo primo condimento ci suggerisce di mantenere un approccio divulgativo, non convertitivo stile «testimone di Geova», quando si parla del caro PSV; siamo pirati che amano godersi la vita come il creatore ci ha sensatamente insegnato.

Pertanto perdere tempo a convincere qualcuno che non crede (e non vuole credere) in lui è tempo speso male, perché sarebbe molto più utilizzare quel tempo per bere una pinta di birra. D’altro canto non dimentichiamo che impiegare il tempo a spiegare e approfondire il verbo, la creazione e i riti, a chi si dimostra interessato, è tempo speso bene.

Occorre ricordare inoltre che chi vi sta di fronte potrebbe non essere pastafariano ma, come ricorda il terzo condimento, è tanto essere umano quanto voi e nessuno vale più di nessun altro pertanto non sentitevi una spanna sopra chi ci crede ridicoli.

Applicazioni concrete

Quando parlate con qualcuno che non crede nel PSV non ponetevi come portatori della verità, ma portatori di un punto di vista diverso e nuovo, stimolate la riflessione e l’interesse introducendo in ogni vostra risposta uno spunto per una successiva domanda.

Durante gli eventi, inoltre, è altamente consigliabile fare flyer (volantini, NdR), distribuendo ai passanti riferimenti e indicazioni da leggere e su cui riflettere con calma.

Fermare una persona che sta facendo altro per parlargli della nostra religione è fastidioso come quando veniamo fermati da qualcuno che ci chiede, ad esempio: «Tu lo conosci Gesù?».

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Cpt. Appiglio

Co-Frescovo della Diocesi Pastafariana Trentina, pirata d'alta montagna in una regione senza sbocchi sul mare, arremba i rari galeoni di passaggio in compagnia del fedele Capitan Tonnetti.